Logo Vario

Camoscio trasferito sui Monti Sibillini

Berro, un camoscio maschio di due anni e mezzo, è stato trasferito dall’Area Faunistica di Bolognola nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, a quella di Farindola nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Un intervento in sinergia tra i due enti
per salvaguardare la crescita dell’animale, evitando una futura competizione con un altro camoscio più adulto presente nell’area faunistica marchigiana dove sono ospitati anche due femmine. Ad intervenire con la telenarcosi sono stati i tecnici specializzati del Parco dei Sibillini che hanno addormentato l’animale per poi trasferirlo nell’area assegnatagli dove già vivono altri camosci. L’operazione si è svolta in totale sicurezza con il supporto dei responsabili dell’Area faunistica e dei carabinieri forestali.

A proposito di noi

Vario è una rivista che da oltre venti anni racconta l'Abruzzo valorizzandone le eccellenze nei diversi settori: quello culturale, economico, ambientale, produttivo e sociale. Un taglio giornalistico moderno, sobrio ed esaustivo e un'alta qualità delle immagini ne fanno uno strumento indispensabile per conoscere meglio questa regione in crescita.
  

Come trovarci

Ultimi Articoli

Newsletter

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del d.lgs. 196 del 30 giugno 2003.